Cos’è una licenza musicale?

Si tratta di un’autorizzazione di utilizzo del prodotto o servizio che offri.

Tu detieni il copyright di tutti i prodotti che crei e quando questi saranno venduti ad un tuo cliente, potrai stabilirne a priori la licenza e quindi anche il formato.

Se vendi una base musicale, sia online che di persona, puoi decidere quale “autorizzazione” rilasciare all’acquirente, in base alle sue esigenze.

Spesso mi viene chiesto di creare basi personalizzate o “su misura”: in questo caso la creazione del beat viene effettuata su richiesta del cliente e nella fase di vendita dovrà essere specificato “vendita diritto d’autore” con conseguente aumento dei prezzi.

L’aspetto positivo è che vendere su Internet è molto semplice ed immediato, ma soprattutto: AUTOMATICO.

Nel mio sito personale dedicato alla vendita di basi musicali, lascio all’acquirente la possibilità di scegliere la licenza che preferisce tra: formato Mp3, formato Wav, Trackouts e Exclusive (te le descrivo dopo nel dettaglio).

Così il cliente potrà avere a disposizione più opzioni di acquisto e questo gli permetterà di acquistare più facilmente, perchè se ad esempio trova una base che reputa stupenda e decide che nessun’altro dopo lui la potrà utilizzare, sceglierà la licenza “Esclusiva”.

Mentre se vuole risparmiare e non gli interessa l’utilizzo esclusivo di quella base, molto probabilmente sceglierà la versione MP3 o WAV.

Come posso stabilire i prezzi delle licenze?

Questa è una domanda piuttosto complicata, ma che in tanti si pongono e necessita quindi di una risposta chiara.

Sfatiamo il mito che solo super-produttori con un’esperienza decennale possano vendere una base a centinaia di euro.

Puoi essere un autodidatta e sfornare basi di qualità, professionali. In questo caso il prezzo DEVE NECESSARIAMENTE ESSERE uguale alla concorrenza. I tuoi potenziali clienti non sanno cosa c’è dietro e chi c’è dietro: a loro interessa il prodotto finito.

Bello, completo, professionale.

E ti dirò di più: quando ascolteranno una base interessante, penseranno “WOW, QUESTA LA VOGLIO ASSOLUTAMENTE!”.

E cosa pensi che si diranno nella testa quando vedranno il prezzo della licenza esclusiva a 10 o 15 euro?

“Qua c’è qualcosa sotto” oppure “Il solito produttore principiante”.

Se il tuo prezzo sarà uguale o leggermente inferiore alla concorrenza, non capiranno se sei un autodidatta o un super-produttore con esperienza centenaria, non credi?

La base è scorrevole, professionale, adatta alle sue esigenze. E il prezzo deve essere adeguato.

Questo esempio per farti capire che: DIMINUENDO I PREZZI DEI TUOI PRODOTTI, NON SEMPRE OTTERRAI PIU’ VENDITE. Piuttosto tieni i prezzi alti e fai un’offerta speciale con scadenza breve.

E se sono un principiante? Fai tanta pratica e pubblica le tue basi solo quando ti senti pronto!

Per vendere subito le tue basi leggi questa guida definitiva.

Quante e quali sono le licenze?

Le licenze più comuni sono quattro: MP3, WAV, TRACKOUT e EXCLUSIVE.

  1. MP3: E’ la più economica. Scegliendo questa licenza il cliente riceverà solo il formato mp3 della base, che non verrà rimossa dal sito ma potrà essere rivenduta a qualunque altro cliente.
  2. WAV: Ha le stesse opzioni della licenza MP3. L’unico aspetto rilevante è la qualità audio. Ovviamente il formato WAV ha una qualità superiore al formato MP3, ma in ogni caso rimane rivendibile a chiunque altro. Acquistando questa licenza il cliente riceverà sia il formato in bassa qualità che il formato in alta qualità.
  3. TRACKOUT: Include le due licenze precedenti e aggiunge alla vendita tutte le tracce della base SEPARATE, in formato Wav (traccia Kick, traccia Clap, traccia Pianoforte, ecc…)
  4. EXCLUSIVE: Il cliente riceve il formato Mp3, Wav, le tracce separate e infine…acquista il diritto d’autore. La base sarà automaticamente rimossa dal sito di vendita perchè nessun’altro, dopo di lui, potrà acquistarla.

Ora che so qualcosa in più su questo argomento…le basi personalizzate, in quale licenza rientrano?

Le ordinazione di beat che ti vengono fatte da rapper o cantanti, rientrano generalmente nella licenza “esclusiva”.

Perchè tu inizierai il processo di produzione su ordinazione.

Automaticamente il cliente acquisterà i diritti di quel beat al suo completamento.

Per quanto riguarda i prezzi delle basi personalizzate, rientriamo nuovamente nel discorso precedente: NON TENERE I PREZZI ECCESSIVAMENTE BASSI, TRASMETTONO AGLI ASCOLTATORI POCA PROFESSIONALITA’ E POCA COMPETENZA, NON COMMETTERE QUESTO ERRORE.

Se un cliente vuole acquistare più basi musicali, posso creare degli sconti?

Certo, devi.

L’offerta più utilizzata sull’acquisto di diversi prodotti in una volta sola, è sempre la solita: prendi 2 paghi 1.

Ma ti consiglio di sbizzarrirti su questo, soprattuto se utilizzi Airbit o simili per la vendita di beats, perchè potrai creare delle offerte irresistibili e automatiche sul sito ufficiale.

Io ad esempio ho creato un’offerta dove un qualsiasi cliente che aggiungerà al carrello 3 basi con licenza Mp3, le pagherà al prezzo di 2.

Anche con la licenza Wav, e così via…

Di persona invece potrai creare sconti e offerte sulle licenze nei modi che preferisci; l’importante è che rimangano coerenti con TUTTI i tuoi clienti, senza fare favori ad amici intimi o parenti stretti.

Spero di averti tolto ogni dubbio sulle licenze!

Per vendere subito le tue basi leggi questa guida definitiva.

Stay Creative 😉

Andrea