In questo articolo ti spiego brevemente come mi comporto e quali strategie utilizzo quando sono bloccato in fase di creazione.

Quando inizio a produrre ma nulla mi convince.

Quando apro la DAW e sembra che tutto vada per il verso sbagliato.

Non trovo melodie nuove, non trovo suoni originali, non riesco a concentrarmi.

Anzi, continuo a forzare sempre le stesse note, che poi riascoltandole penso: “non mi piace, non mi piace, non mi piace”.

A volte addirittura mi arrabbio e mollo tutto: cancello definitivamente il progetto.

Ecco, in questo caso ho imparato a regolarmi.

Ho provato ad organizzarmi al meglio ed ho escogitato alcuni accorgimenti per far sì che tutto questo non accada più in futuro.

L’importanza di STACCARE LA SPINA

La creatività richiede concentrazione e spensieratezza allo stesso tempo e non è certo facile ritrovarsi “a comando” in quello stato d’animo.

Ci sono momenti positivi e negativi durante la giornata, il nostro umore non è sempre stabile, come ben sai.

Può anche capitare di sentirci molto stanchi, soprattutto se iniziamo a suonare o produrre dopo una giornata intera di lavoro o di studio intenso.

Questo perchè spendiamo le nostre energie mentali e fisiche in precedenza, spesso facendo qualcosa che non amiamo fare.

Se siamo intrappolati in una routine, se lavoriamo 10-11 ore tutti i giorni, oppure se siamo parecchio disorganizzati, allora inevitabilmente le energie che avevamo ad inizio giornata si disperdono del tutto.

Staccare e distrarsi è uno dei punti fondamentali da seguire per superare questo blocco.

“Perchè staccare la spina e distrarmi se questa è l’unica ora libera che ho in tutta la giornata?”

Per non rimanere focalizzato sul “NON MI PIACE, NON MI CONVINCE”.

Quando entri in quello stato mentale, nulla ti convincerà, anche se probabilmente uscirà qualcosa di valido.

Devi senza ombra di dubbio distrarti, spegnere il pc per un momento.

Il tempo esatto che dovresti dedicare al “distaccamento” è relativo, potresti avere bisogno di un’ora, un giorno o addirittura una settimana; l’importante è cambiare aria per un pò.

Ti consiglio allo stesso tempo di non esagerare: se molli un progetto o un’idea per troppe settimane, rischi di ritrovarti completamente spaesato quando decidi di rimetterti al lavoro.

Cosa fare nello specifico durante il DISTACCAMENTO

Le attività che puoi svolgere sono davvero tante: io ricarico le mie energie quando sono solo, quando mi isolo dal mondo esterno; per questo preferisco uscire di casa e fare per esempio una passeggiata nella natura.

Spesso basta “dormirci su” e il giorno dopo è tutto risolto.

Ma a volte la situazione si complica e il blocco del musicista continua a persistere.

Ti ricordo che stiamo parlando del blocco mentale, molto più semplice da risolvere rispetto ad altri blocchi come quello emotivo e quello comportamentale.

Ti può essere utile meditare.

Magari sei solito distrarti facendo palestra, attività fisica, andando a correre.

L’importante è uscire di casa, per non rimanere intrappolato in quello stato di cui ti parlavo prima.

Impara qualcosa di nuovo

Prima di tornare al lavoro, una strategia che utilizzo è quella di interessarmi ad altri argomenti completamente diversi e imparare qualcosa di nuovo.

In questo modo ti continuerai a distrarre perchè la mente rimarrà focalizzata su altri argomenti e soprattuto sarà incuriosita.

Dall’altra parte aprirai la mente a nuovi schemi e quando ritornerai su quel progetto sentirai automaticamente una maggiore ispirazione.

Quando torni a produrre, assicurati di avere tempo a disposizione

Te lo dico perchè spesso mi capita di essere nello stato d’animo ideale, fresco, pieno di energie mentali e fisiche, concentrato al massimo e poi guardo l’orologio..

E inizio a pensare: “Ho solo mezz’ora di tempo e poi devo uscire per quell’appuntamento, devo andare a fare quella commissione..” ecc. ecc.

Questo crea solo ed esclusivamente ansia.

Perchè abbiamo paura di bloccarci nuovamente in fase di produzione, dovendo per l’ennesima volta mollare tutto e questo non farà altro che alimentare il nostro “disagio”.

Rischieremo di fare tutto di fretta e non otterremo nuovamente i risultati che ci eravamo prefissi.

Assicurati quindi di avere qualche ora a disposizione, senza impegni o urgenze dell’ultimo minuto.

Cambia totalmente ciò che avevi in testa (se ancora lo ricordi)

Non puoi pensare di iniziare una nuova melodia bello fresco e riposato dalla pausa, se poi continui a ricercare sempre gli stessi suoni e sempre le stesse variazioni di note.

Il mio consiglio è di CAMBIARE COMPLETAMENTE melodia o suono.

Cambia strumento, cambia VST, cambia suono, cambia genere musicale.

Se stai creando una melodia: cambia scala, cambia tonalità, cambia la nota di partenza, non impuntarti sulle stesse melodie, smettila di seguire quello schema per ogni canzone, vai controcorrente!

Concludi almeno una bozza della canzone

Non ti sto dicendo che devi per forza finire il progetto, finire la canzone e pubblicarla.

Quando però ritorni a suonare o produrre, assicurati di concludere almeno una bozza che racchiuda il tema principale della base musicale.

Come ti accennavo prima, se prendi un progetto in mano troppe volte e a distanza di settimane, rischi di perdere alcune idee per la strada e non riuscirai a immedesimarti nuovamente in quell’atmosfera in cui eri immerso quando ti sentivi al meglio.

Puoi sempre migliorare

La bozza è conclusa ok, ma ciò non significa che la canzone finale rimarrà priva di accorgimenti.

Non accontentarti e ricordati che una melodia può sempre migliorare.

Puoi aggiungere degli accordi, cambiare ritmo, aggiungere degli effetti particolare di cui prima d’ora non sapevi nemmeno l’esistenza.

Puoi dare più corpo alla base, duplicare alcune note, aggiungere variazioni.

Per tutti i dettagli riguardo alla creazione di una melodia ti consiglio questo articolo: Cosa DEVI SAPERE prima di registrare una melodia

Chiedi consiglio a qualcuno

Il modo migliore per capire se puoi rendere definitiva una canzone è quello di chiedere consiglio a un amico fidato, un genitore, un parente o chiunque altro.

Ti sorprenderà la loro spontaneità e ti sarà di aiuto il loro giudizio esterno per modificare gli ultimi errori ed anche per migliorare le prossime volte!

Smettila di apparire!

Ok, questo sottotitolo è abbastanza forte ma è fondamentale.

Dobbiamo smetterla di apparire, di far di tutto per piacere agli altri, di cambiare noi stessi e mettere delle maschere.

Così anche nella musica.

Devi suonare PRIMA DI TUTTO PER TE STESSO, NON PER LE ALTRE PERSONE.

Gli altri vengono dopo.

E la loro percezione sarà solo una conseguenza del nostro stato d’animo durante la creazione.

Devi emozionarti mentre suoni.

Devi sentire i brividi mentre crei qualcosa di totalmente nuovo.

Non devi per forza pubblicare ogni canzone sui Social per avere l’approvazione altrui, per leggere i commenti e per far crescere quei fottuti Mi Piace.

INIZIA A GODERTI DA SOLO QUEI MOMENTI DI MUSICA CHE SOLO TU SAI CREARE.

–> Se vuoi capire come creare una melodia partendo da zero, leggi questo articolo.

Stay Creative ;))

–Andrea